giochi didattici

I giochi didattici o educativi  sono normale giochi… ma con una marcia in più!
I giochi didattici vanno al di là delle mode effimere: sono prodotti che rimangono nel tempo e che fanno davvero sognare i bimbi (e anche i genitori!).  I giochi didattici sanno mettere al centro il bambino e gli offrono strumenti per crescere e sviluppare capacità sempre nuove.

Gli adulti hanno il compito di accompagnare il bambino nel gioco senza influire negativamente, senza ostacolare la sua fantasia creativa, la sua iniziativa e indipendenza, altrimenti il gioco non sviluppa la personalità del bambino e le sue capacità, non dà al bambino slancio né soddisfazione, perciò non ha nessun effetto benefico.

Quando giochiamo con i nostri bambini dobbiamo sentirci prima noi coinvolti in prima persona, impegnati, aiutare nostro figlio a fare ipotesi, a sperimentare, questo è molto utile per l’apprendimento dei piccini.

Ma l’esperienza ludica non deve ridursi alla riproduzione meccanica e veloce di pattern o ad un gioco ossessivo e ripetuto senza riflessione, pianificazione, ragionamento perché allora il gioco è poco efficace. Non è dunque sufficiente che un gioco faccia vedere delle lettere/parole e/o richieda di fare conti perché sia davvero didattico. Conta molto di più l’esperienza di gioco, ovvero quel che si pensa e fa nel giocare. Ecco lo spirito di questi giochi didattici che oltre ad ispirarsi al Metodo Montessori, cercano di far fare ai bambini un percorso esperienziale autentico che li conduca verso una crescita equilibrata.